Lettori fissi

Votami

marmellata di limoni...ovvero come conservare il gusto dell'estate


A fine aprile ho fatto potare le mie due piante di limoni.
Erano diventate altissime quanto inaccessibili.
Prima di far compiere l'operazione ho cercato su Pinterest varie ricette per impiegare i frutti: sapevo ci sarebbe stata una copiosa raccolta.
Giudicate voi...
Un grande cesto di quelli natalizi e un profondo cestino per la carta per un totale di kg di frutta, bio, profumata e succosa.
Ne ho regalato un po' alle amiche e ad una collega, che si è presentata a lavoro con questi dolci paradisiaci per me:
crostata e meringhe. la consegna è avvenuta in segreto nel parcheggio dello stabile...per fortuna! Se fosse entrata in ufficio con queste bontà mi avrebbero staccato anche le braccia pur di afferrarle ;)
Per sfruttare al meglio tempo e limoni,
ho deciso di provare con 1kg e lanciarmi nella produzione di marmellata. 
Se non l'avessi gradita avrei continuato con altre preparazioni.
La materia prima non mi mancava...l'entusiasmo neppure
Invece, il risultato ha superato ogni più alta aspettativa e ho dato inizio alle danze...
Alcuni di questi barattoli sono stati già regalati, due sono arrivati a Milano e altri sono stati prenotati. 
La ricetta che ho usato è quella che ho trovato su
Marmellata di limoni:
Ingredienti: 
1 kg di limoni di Sorrento (io di Cagliari) bio
700 gr di zucchero
acqua q.b.

Nota: preparazione veloce, più 48 h di riposo dei limoni e il tempo della sanificazione dei barattoli.

Esecuzione:
° Per preparare la marmellata di limoni, iniziando lavando i limoni sooto, spazzolando bene la buccia. Una volta lavati, asciugateli con un panno e tagliateli a fette molto sottili ed eliminate tutti i semi.

° Trasferite le fette di limone in una ciotola capiente e versate l'acqua fredda fino a ricoprirli. Coprite poi la ciotola con la pellicola e lasciate le fette di limone a bagno per 24h a temperatura ambiente. Traqscorso questio tempo, scolate le fette di limone.

° Trasferite nuovamente le fette di limone scolate in una ciotola e ricopriteli con acqua fredda pulita. Stedùndete un velo di pellicola sulla ciotola e lasciate in ammollo ancora per 24h a temperatura ambiente. Questa operazione servirà ad eliminare il gusto acidulo a amarognolo dei limoni. Una volta trascorse altre 24h, scolate le fette e trasferitele in una pentola capiente, dove verserete nuova acqua pulita fino a coprire tutto.

° Mettete la pentola sul fuoco e portate a bollore. Una volta che il composto è arrivato a bollore scolateli nuovamente, tenedo da parte 350 ml di acqua di cottura. Dopodichè rimettete il tutto nella pentola e irrorate con l'acqua di cottura che avete messo da parte.

° Aggiungete lo zucchero e cuocete a fuoco medio per circa 40 minuti, mescolando di tanto in tanto. Mentre la marmellata cuoce, dedicatevi alla sanificazione dei barattoli e dei tappi. Una volta terminata questa operazione, tornate alla vostra marmellata di limoni e controllate la cottura: prima di spegnere il fuoco, fate la prova "piattino": vesrtate mezzo cucchiaino di composto su un piattino inclinato. Se il composto colerà, vorrà dire che la marmellata necessita di cuocere ancora, diversamente, sarà pronta.. Trasferite la marmellata ancora calda nei barattoli che avete sanificato, aiutandovi con un mestolo e avendo cura di lasciare 1 cm di spazio dal bordo. Avvitate bene i tappi e lasciateli raffreddare. 
Facile no?
Buona colazione

 

Nessun commento:

Posta un commento